‘Portami con te’

Seggiolini a disposizione per i bimbi in auto

Iniziativa dell’Asilo nido Piccoli Passi di Vicoforte per la sicurezza dei piccoli

L’Asilo nido Piccoli Passi di Vicoforte lancia l’iniziativa ‘Portami con te’,nata grazie anche alla collaborazione con Michela Carenzo, scrupolosa ingegnere che si occupa appunto di sicurezza per i bambini, nel settore automobilistico.

Questa iniziativa prende spunto da un progetto analogo realizzato nel comune di Chieri e consiste nel mettere a disposizione,presso l’Asilo , due seggiolini auto universali e adatti per le differenti fasce d’età e di peso dei bambini.

Questi seggiolini saranno a disposizione delle famiglie, nel caso in cui genitori e parenti che vengono a prendere i bambini al nido, siano sprovvisti di seggiolino auto.

Le educatrici del nido hanno organizzato un breve incontro tra genitori e l’ing. Michela Carenzo, per sensibilizzare le famiglie a questa tematica, illustrando i vari pericoli che si presentano quando,per fretta,incuria, o per qualsiasi altra scusa, i bambini non vengono assicurati correttamente ai seggiolini auto.

Si vedono ancora troppi genitori che non posizionano il bambino sull’apposito seggiolino, vuoi perché, il tragitto è breve, vuoi perché  il bambino fa un capriccio, vuoi perché si sta utilizzando un’auto sprovvista di seggiolino, sottovalutando il rischio che si corre.

Si vedono ancora purtroppo bimbi che vengono tenuti davanti in braccio, non pensando che le braccia della mamma, del papà o dei nonni, per quanto affettuose,in caso d’incidente non potranno mai salvarli, come possono invece fare le cinture del seggiolino .

Per mezzo di filmati di crash test e di semplici esempi quotidiani, Michela Carenzo ci ha fatto soffermare sull’importanza di dedicare pochi secondi in più per tutelare la nostra stessa vita (anche noi adulti dobbiamo usare le cinture di sicurezza) e specialmente quella dei nostri bambini; basti pensare ad esempio che i traumi riportati in un semplice urto a 50 chilometri orari (velocità bassissima quindi!!!) equivalgono alla caduta dal terzo piano di un edificio!

Non c’è fretta , non c’è capriccio, e non può esserci alcuna dimenticanza, tali da giustificare un tale rischio!